Peppino Lattuada è il nostro Presidente Onorario

La giornata di sabato 22 Ottobre è stata piena di ricordi, bilanci e rilanci per il futuro per la nostra Società Ciclistica. Il pomeriggio si è aperto con il conferimento della carica di Presidente Onorario a Giuseppe Lattuada per il fondamentale contributo dato negli anni alla società ed al ciclismo in generale. L’attuale direttivo ha voluto così riconoscere uno dei fondatori che, insieme a Dino Perucca anche lui presente per l’occasione, negli anni settanta ha posto le basi per una tradizione e una passione che dura tuttora.

lattuada_targa

Per l’occasione lo storico capitano Michele Pepino ha vestito nuovamente la maglia della società alla quale ha dato tanti successi, ed ha consegnato la targa a Giuseppe Lattuada, accompagnato come sempre dalla moglie Vincenzina, la prima tifosa che per tanti anni ha dato un importante supporto dietro le quinte. La breve ed amichevole cerimonia è stata l’occasione per legare passato, presente e futuro della società, hanno infatti partecipato i ciclisti trinitesi, i corridori del passato, una rappresentanza di quelli del presente ed alcuni nuovi acquisti che vestiranno i colori giallo-blu dal prossimo anno. Anche il Comune di Trinità ha voluto essere presente con il consigliere Claudio Biale a motivare il riconoscimento nei confronti dello storico presidente e di tutta la società per l’attività svolta negli anni nel paese, che forse proprio grazie alla ciclistica conta molti appassionati, ma anche molti praticanti del ciclismo.

IMG_20161022_143317_Lattuada_Bepi_Peppo_Biale_cut.jpg  IMG_20161022_142849_Dino_Peppo_cut.jpg

 

 

 

 

Dopo la parte istituzionale, doverosa ed anche emozionante, il gruppo di una ventina di ciclisti si è lanciato in una pedalata nelle Langhe, che ad andatura turistica, una volta tanto, ha permesso di godere degli splendidi colori autunnali e di promettere future battaglie per la prossima stagione.

img_20161022_144104_gruppo_chiesa_cut

In serata presso la Trattoria Corona d’Italia il gruppo si è ritrovato per la piacevole e gustosa cena di fine stagione che ha messo insieme gli attuali corridori ed alcune “vecchie” glorie, ad iniziare dal torinese Livio Franco che vinse il campionato italiano amatori nel 1976, il già citato Michele Pepino e tra gli altri Antonio Biaritz, vincitore di parecchie corse con la maglia del Trinità e fondamentale uomo squadra negli anni 80 e 90.

La cena è stata occasione per ribadire come lo spirito della società sia sempre stato quello di creare un ambiente sano ed amichevole in cui coltivare la passione e la pratica del ciclismo senza disdegnare l’agonismo e qualche arrivo a braccia alzate.

Proprio le vittorie di quest’ultimo anno sono state il punto di partenza dell’attuale Presidente, Bepi Cavallo, che ha fatto un sintetico bilancio, ricordando anche gli eventi organizzati, ben 5 gare e 3 pedalate aperte a tutti, tra le quali una rivolta ai ragazzi delle scuole medie. Nel corso della serata sono stati premiati gli atleti che maggiormente si sono distinti nell’annata in corso: Raffaele Barra (vincitore tra l’altro della Tappa del Giro della Provincia Granda con arrivo a Fossano), Oreste Ardusso (vincitore in parecchie occasioni nella categoria del SuperGentlemen), Mario Chiaramello (che ha ottenuto grandi soddisfazioni in particolare nel MTB) e Denis Luciano (a cui è mancata solo la vittoria in una stagione caratterizzata da parecchi piazzamenti sul podio).

Poiché la giornata era anche rivolta con entusiasmo al futuro, sono state date alcune anticipazioni sulla prossima stagione, che vedrà un rafforzamento della squadra agonistica e nuove iniziative per i cicloturisti e per i ragazzi, senza dimenticare di ringraziare gli sponsor che stanno confermando il loro sostegno e le nuove aziende che hanno manifestato interesse ad entrare a far parte della famiglia della SC Trinità.

Intanto il mattino seguente Bruno Chiaramello ha tradito la bici per andare a vincere nella sua categoria la mezza maratona di Loano nel tempo di 1h e 20′(complimenti, ma ti aspettiamo presto in bici), mentre Raffaele Barra non ha tradito ed ha attaccato il numero in una gara di ciclocross a Carignano classificandosi 7° … in ragazzo comincia a cavarsela anche nel fango 🙂

Raffa_ciclocross.jpg

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...